Caffè dediche cartoline

Caffè dediche cartoline

  • Allo svegliarvi la mattina consultate ciò che più si confà al vostro stomaco; se non lo sentite del tutto libero limitatevi ad una tazza di caffè nero, e se la fate precedere da mezzo bicchier d’acqua frammista a caffè servirà meglio a sbarazzarvi dai residui di una imperfetta digestione.
    [Pellegrino ArtusiPellegrino Artusi]
  • Ah che bell’ ‘o cafè | pure in carcere ‘o sanno fâ | co’ â ricetta ch’a Ciccirinella | compagno di cella | ci ha dato mammà.
    [Fabrizio De André]
  • Ah! Come è dolce il sapore del caffè! Più dolce di mille baci, più dolce di un vino moscato.
    [da “la Cantata del caffè” di J.S.Bach]

 

 

Freddi chicchi
aspettano astanti
di prendere vita.
Timidi, nel loro colore,
rassicurati dall’amico di sempre,
ricordano
sapore di terre lontane.
Poi, caldi,
liberano
nell’aria magia:
Intense parole di gioia;
e quel dolce profumo
evoca l’antico segreto:
non l’alchimia di un mago,
di più,
l’Amore di un torrefattore.
 
Antonella Ciberti

Salva

Related Posts:

NOTE LEGALI: Queste pagine web non rappresentano una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. I CONTENUTI: Le foto e il materiale riprodotto in queste pagine provengono in prevalenza da internet e sono pertanto ritenute di dominio pubblico. Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti posso in ogni momento chiedere la rimozione, scrivendo a uno degli indirizzi di posta elettronica. I marchi citati rimangono dei rispettivi proprietari. CHI SIAMO Il Magico Mondo dei Sogni è un progetto no profit. Queste Pagine Web offrono solo post e/o informazioni generiche basate sulla libertà di parola e di pensiero. Tutti i post che si ritengono lesivi verso persone o cose dopo una comunicazione verranno subito rimossi. SALUTE Inoltre, questo sito non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni o problemi, causati dall’utilizzo delle informazioni proposte, oppure da una formulazione di diagnosi o autodiagnosi i cui risultati sono risultati nocivi.